18 Dicembre 2017

SOSPENSIONI DONATORI

SOSPENSIONI DONATORI

È arrivata segnalazione dal “Ministero della Sanità” e dal “Centro Nazionale Sangue” che evidenzia come anche quest’anno esista il rischio di contagio per il WNV (virus del Nilo, ormai importato stabilmente in Italia e trasmesso dalla puntura delle zanzare).
Per questo motivo tutte le persone che dal 1° luglio al 30 novembre soggiorneranno (anche solo per una notte) nel comune di Melegnano, nelle province di Bergamo, Bologna, Brescia, Cremona, Ferrara, Foggia, Lodi, Mantova, Matera, Milano, Modena, Monza e Brianza, Padova, Parma, Pavia, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rovigo, Tempio Pausania, Treviso, Udine, Venezia, Verona, Vicenza e in tutte quelle della Sardegna e del Friuli Venezia Giulia dovranno sospendere le donazioni per 28 giorni dalla data del rientro.
Analoga sospensione per chi soggiornerà in Albania, Austria, Bosnia, Croazia, Federazione Russa, Grecia, Israele, Kosovo, Montenegro, Repubblica di Macedonia, Romania, Serbia, Slovenia, Turchia, Ucraina, Ungheria e tutti i Paesi extra europei.
È stata anche segnalata una recrudescenza dell’epatite A, soprattutto in paesi del nord Europa e sembra che ci possa essere un coinvolgimento dei frutti di bosco surgelati, per cui si invitano i turisti a prestare particolare attenzione.
Si ricorda infine che, in base a nota del CRCC Prot. 809/2009 del 04/05/2009, è indicata una sospensione di 28 giorni per tutti coloro che soggiornano in paesi extraeuropei valida per tutto l’anno solare.